Orari: 9.30-12.30, 15.30-19:30
Domenica e lunedì mattina chiuso
Cerca
Consegna Entro 24-48 ORE
Servizio clienti 0331.683141
Menu Chiudi
Torna alla home

Qual è l’aumento di peso ottimale durante la gravidanza?

Assicurarsi di un giusto aumento di peso durante i nove mesi è fondamentale per garantire il benessere della mamma oltre che un buon peso forma del bambino alla nascita.

La tabella per il peso in gravidanza è uno degli strumenti più importanti per tenere sotto controllo i chili acquisiti settimana dopo settimana.

Essa va comunque considerata puramente indicativa in quanto spetta al ginecologo monitorare l’andamento durante i nove mesi, tenendo conto anche della costituzione di partenza della madre e del suo indice di massa corporea.

In genere, l’aumento di peso in gravidanza non segue una curva meccanicamente ascendente: durante il primo trimestre l’aumento di peso è scarso, 1 o 2 kg al massimo, o potrebbe addirittura verificarsi un dimagrimento, a causa della nausea, vomito o di altri sintomi della gravidanza; nel secondo trimestre il peso comincia ad aumentare e le future mamma sono soggette  ad attacchi di fame o alle famose voglie. Il consiglio è quello di aver preso non meno di 6 kg, giunta al sesto mese. Nel terzo trimestre, invece, l’aumento dovrebbe corrispondere a un chilo al mese, così che, a fine gravidanza, l’aumento totale sarà tra i 9 e i 12 kg.

L’alimentazione riveste un ruolo di fondamentale importanza in questo ciclo: alcuni studi hanno dimostrato, infatti, che le donne con un alimentazione povera e, soprattutto, carente dei giusti elementi nutritivi, possono causare malformazioni o deficit nella crescita dei bambini, così come un’alimentazione eccessiva potrebbe influire sulla salute del bambino.

Una dieta corretta rappresenta, dunque, uno dei presupposti fondamentali per la normale evoluzione della gravidanza e il normale accrescimento del feto.

Perciò, la quantità e la qualità del cibo come delle bevande vanno scrupolosamente tenute sotto controllo.

Il consiglio è quello di evitare abbuffate eccessive dettate dal forte senso di fame, favorendo un numero maggiore di pasti più leggeri, mangiare molta frutta e verdura, ricavare le proteine necessarie solo da carne, pesce e uova ben cotti, bere molta acqua per tenere a bada la ritenzione idrica e mangiare lentamente così che la digestione avvenga più facilmente.

Una corretta alimentazione ed un giusto aumento ponderale garantiranno così una crescita sana per il feto.

 

Commenti
Lascia un commento Chiudi