Chiudi

Sicurezza dei bambini in auto: in arrivo l'obbligo di dispositivi anti abbandono da installare sui seggiolini

martedì 31 luglio 2018

"

Realizzata dal Mit insieme al ministero della Salute , la Polizia di Stato e le società scientifiche e culturali dei pediatri (Sip, Simeup, Sipps, Acp), “Bimbi in auto: vision zero” è la campagna di sensibilizzazione presentata lo scorso 25 luglio 2018 al Ministero della Salute.  La normativa degli ultimi anni ha di molto migliorato il livello di sicurezza, ma siamo ancora lontani dall’obiettivo comunitario “Vision zero”.

L’esigenza di una campagna di sensibilizzazione scaturisce dai dati allarmanti dell’anno precedente. Nel 2017, in Italia le vittime di incidenti autostradali fino a 14 anni sono state 25 e ben 8.396 sono stati i piccoli feriti, molti dei quali con esiti invalidanti permanenti. Nella gran parte dei casi la causa di questi infortuni è il mancato o cattivo uso dei seggiolini, obbligatorio per i bimbi fino al metro e cinquanta d’altezza, e delle cinture di sicurezza per i più grandi, secondo quanto previsto dall’art. 172 del Codice della strada. Stando alle statistiche del Mit e dell'Istituto Superiore di Sanità, solo il 47% degli italiani mette i bimbi seduti sul seggiolino e li lega con la cintura in macchina.
“La sicurezza dei bambini in auto - afferma il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli  - è la nostra priorità. Non possiamo e non dobbiamo mettere a repentaglio la vita dei nostri figli per la fretta che contraddistingue il quotidiano di tutti noi. Collocare sempre il bimbo nel seggiolino quando si è in macchina, anche se piange o protesta, e allacciare le cinture: sembrano piccole prudenze superflue, e invece possono cambiare il destino del piccolo e della sua famiglia. Devono diventare per tutti gesti automatici".
"Questo è un mio impegno personale che diverrà presto un obbligo di legge, dovrà essere sempre installato sui seggiolini auto un dispositivo anti abbandono. Basta una piccola modifica al Codice della strada, un piccolo intervento normativo per scongiurare tante morti assurde: per evitare che una distrazione possa trasformarsi in una tragedia”.
La campagna di sensibilizzazione “Bimbi in auto: vision zero" , si propone, attraverso materiali informativi da diffondere negli ambulatori pediatrici, negli ospedali, nei consultori e tramite mass media, di sollecitare e coinvolgere il mondo degli adulti sulla necessità di assicurare i bambini a sistemi di ritenuta idonei durante i viaggi in auto, lunghi o brevi che siano. Seggiolini e cinture devono essere adattati alle dimensioni dei bimbi e omologati ai sensi di legge.

L’obiettivo della campagna è quello di dare a genitori, nonni, educatori e tutti coloro che si prendono cura dei bambini, “ulteriori informazioni sul corretto uso dei dispositivi di ritenuta”. Seggiolini e cinture devono quindi  essere scelti in base al peso del bambino e omologati ai sensi di legge.

Per ulteriori informazioni e per i materiali clicca qui.
Per vedere il video clicca qui.

Lascia un commento